Osservatorio Intersettoriale

OSSIF, il Centro di Ricerca dell’ABI sulla Sicurezza Anticrimine, ha avviato nel 2008, in collaborazione con il Servizio Analisi Criminale del Dipartimento della Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno, l’Osservatorio Intersettoriale sulla Criminalità Predatoria che ha l’obiettivo di monitorare l’evoluzione dei fenomeni criminosi e condividere con i settori di attività economica più esposti informazioni, strategie e best practice per la prevenzione.

L’idea di estendere l’attività di monitoraggio del rischio rapina oltre i confini del mondo bancario è stata accolta con favore da Poste Italiane e dalle associazioni di categoria più sensibili al tema: Assovalori, Confcommercio-Imprese per l’Italia, Federazione Italiana Tabaccai, Federdistribuzione, Federfarma e Unione Petrolifera.

L’Osservatorio si propone di:

  • monitorare l’intensità e la distribuzione del rischio e delle perdite per le categorie interessate;
  • fornire strumenti di valutazione per la migliore allocazione degli investimenti per la prevenzione;
  • misurare l’efficacia delle strategie di prevenzione adottate;
  • monitorare e prevenire il possibile spostamento del rischio verso segmenti di attività economica “meno protetti”.

Annualmente viene redatto un Report di analisi che, oltre ad approfondire il modus operandi dei reati ai danni di ciascun settore, mette in luce le aree territoriali a più alto rischio, evidenziando, inoltre, le diverse iniziative di prevenzione e contrasto messe in atto da ciascuna categoria.